Fumo e caduta dei capelli

 Home / Curiosità sui capelli / Fumo e caduta dei capelli

La correlazione tra il fumo e la perdita dei capelli

Conosciamo già gli effetti nocivi del fumo su apparato cardiocircolatorio, su quello respiratorio, sul sistema endocrino e metabolico, per non parlare dei rischi in gravidanza; con i capelli completiamo il lungo elenco dei danni provocati dal fumo.

fumo e caduta dei capelli

Sono i follicoli e i bulbi piliferi i primi a subire le conseguenze più gravi delle tossine che si liberano attraverso il fumo delle sigarette. Le sostanze nocive in esse contenute infatti agiscono come vaso-costrittori, limitando l’apporto corretto di ossigeno al cuoio capelluto e il giusto nutrimento dei follicoli tramite il sangue. In questo modo i follicoli non riescono a sviluppare capelli sani e robusti. Non si può dire che il fumo determini la caduta dei capelli ma accelera tutte le condizioni perché ciò accada.

Gli effetti nocivi del fumo sui capelli si riscontrano prima di tutto sullo stato di salute della cute e dei bulbi piliferi. Infatti il fumo agisce negativamente sbilanciando l’equilibrio batterico della cute e del tessuto epidermico, modificando la composizione chimica del sebo e aumentando il rischio di infiammazione dei follicoli. In questo stato di disequilibrio e infiammazione è davvero molto alta la probabilità che si sviluppino danni ai capelli e il rischio di caduta anomala dei capelli.

I consulenti dell’Istituto Svizzero Dermes attraverso l’esame del capello sono in grado di verificare lo stato di avanzamento dei danni sul capello provocati dal fumo. E di coadiuvare chi, partendo dalle buone abitudini decide di prendersi cura della salute dei capelli, rinunciando ad una cattiva abitudine.