Capelli sani e forti

 Home / Rimedi dei capelli / Capelli sani e forti

Diamo un po' di energia al capelli per renderli forti e sani

I trattamenti biorigeneranti con l'Alta Frequenza migliorano il metabolismo del follicolo e igienizzano il cuoio capelluto, aumentando l'efficacia dei trattamenti contro la perdita dei capelli.

capelli sani e forti

I capelli sono, in un certo senso, quello che mangiamo e quello che facciamo. La loro salute, infatti, risente di molti fattori che possono agire negativamente sia dall’interno (cattiva alimentazione, stress, disturbi ormonali, ecc…) che dall’esterno (eccessiva esposizione al sole, inquinamento, cosmetici aggressivi, ecc…) sulla struttura del capello. Il risultato è la comparsa di capelli sfibrati, che sono capelli deboli e spenti a causa di un deterioramento del fusto. In casi gravi, i capelli sono così deboli da cadere.

Il capello è normalmente composto da tre strati concentrici; i due strati più esterni sono composti da cheratina. Mentre lo strato intermedio, o corteccia, rappresenta lo scheletro del capello, quello più esterno, o cuticola, costituisce una corazza compatta che protegge il capello dall’aggressione da parte di agenti esterni. Nei capelli sfibrati questo strato esterno è assente, ciò provoca l’assottigliamento del capello e l’esposizione della corteccia agli agenti nocivi, che lo danneggiano, rendendo i capelli sfibrati e inclini a spezzarsi.

Se i capelli sfibrati sono originati da una dieta carente di proteine, l’uso di integratori può in parte rinforzare i capelli. In casi più gravi, quando ad esempio la causa è di origine psicologica e difficile da eliminare, è consigliabile intervenire sui capelli sfibrati con trattamenti che compensino il loro stato di debilitazione per prevenire la perdita dei capelli.

Dall’esperienza dell’Istituto Svizzero Dermes la biostimolazione energetica ad alta frequenza è un trattamento tricologico specifico in grado di rafforzare i capelli sfibrati dalla radice. L’alta frequenza, infatti, produce ozono a livello dei bulbi piliferi, che agisce con un effetto disinfettante contro gli agenti batterici esterni e vasodilata i capillari favorendo l’apporto di nutrienti ai capelli e la loro ricrescita. L’alta frequenza migliora l’attività follicolare e stimola la produzione di cheratina, che aumenta il volume dei capelli rinforzandoli. Inoltre, l’alta frequenza potenzia l’efficacia dei trattamenti tricologici già in uso per prevenire la perdita dei capelli, perché favorisce una maggiore penetrazione nel capello delle sostanze in essi presenti.

Dopo un attento esame del capello, l’alta frequenza o, in alternativa, la terapia laser affiancate all’impiego di trattamenti tricologici specifici possono risultare efficaci nel contrastare la perdita dei capelli sfibrati a causa di agenti nocivi,inquinamento, alimentazione scorretta e abuso di farmaci.